Amelie D'Alembert

Triste vedova di un colonnello francese

Description:

FO – IN +1
CO – IT -1
AG – AS +2
DE +1 EL +1

TE -1 GI -
RA – VO -

Francese 5
Inglese 3
Turco 2

Affascinare 3
Arte – Dipingere (Acquarelli) 2
Artigianato – Cucire (Ricamo) 3
Cavalcare 2
Comandare 2
Conoscenza – Costantinopoli (Negozi) 2
Conoscenza – Politica (Francia) 1
Conoscenza – Geografica (Europa) 2
Conoscenza – Storia (Francia) 2
Cultura 3
Giochi (carte) 2
Guarire (pronto soccorso) 2
Intrattenere – Canto 2
Nuotare 2
Parlare in pubblico 1
Percezione 3
Persuadere 3
Professione – donna di casa 5
Raccogliere Informazioni (pettegolezzi) 3

Bio:

Nata a Marsiglia nel 1805 da una famiglia benestante e borghese.

Sposata nel 1823 con Guillaume D’Alembert, da cui l’anno successivo ha una bambina, Violette.

Nel 1827 la coppia si trasferisce ad Istanbul.

Nell’aprile 1830 perde il marito a causa di una malattia esotica fulminante. Al suo funerale conosce Jonathan Wilkinson, un amico di amici, Che ospita presso la sua casa. Col tempo, e grazie ai consigli spirituali di padre Castiglione, nasce in lei un sentimento verso il suo affascinante ospite.

Nell’estate del 1830 Madame d’Alembert diventa vicepresidentessa del Comitato per la Liberazione dei Giovani Innocenti, e adotta uno di questi, Dimitrios.

Amelie D'Alembert

Nell'Oriente Misterioso Lanfranch Lanfranch